Informativa
Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul pulsante "Più informazioni"
Sei qui: HomeVisualizza articoli per tag: New York

A chi mi chiede “Com’ è N.Y., è bella?”  non ho altra parola con cui rispondere, se non “spettacolare”. No, non posso dire che è bella perché i miei criteri estetici in fatto di urbanistica ed etnografia rispondono ad altri parametri. Ma spettacolare sì, perche con questo termine riesco ad esprimere lo stupore, la meraviglia ed anche il piacere che ho provato costantemente nei quattro giorni ( troppo pochi, in verità ) camminando per le strade di N.Y., affascinata dallo “spettacolo” di tutto ciò che avevo intorno.

Ma non mi riferisco solo allo “spettacolo” dei grattacieli, all’ animazione di Chinatown  o di Harlem, alla vita notturna di Times  Square: sono cose risapute, mi riferisco allo stupore provato nel passeggiare in Central Park il sabato mattina  quando fioriscono i primi narcisi di marzo, mentre gli scoiattoli si affacciano tra le foglie e vengono a darti il buongiorno, ed intorno non ci sono rumori di auto che sfrecciano, ma solo tranquilli signori che fanno un po’ di footing o di allenamento in bicicletta,  al piacere di bere un buon caffè ad Eataly in una cornice che va dai grattacieli che si stagliano verso il cielo azzurro della 5° strada,  all’arredamento  tipico italiano del locale che richiama pasta e pizza, e alla folla che si riversa nelle strade di Manhattan il giorno di St. Patrick  - è calcolato che quel giorno fossero 2 milioni i discendenti irlandesi confluiti a N.Y in occasione della festa del Santo Protettore, -  quando tutti indossano un capo di abbigliamento di verde brillante e non si risparmiano boccali di birra!.

Certo,  se vuoi andare indietro nella storia, rimani un po’ deluso, perché le guide ti indicano con un compiacimento degno di un trofeo storico la finestra con l’orsacchiotto della casa che fu di Jaqueline Kennedy, la finestra della camera da letto di John Lennon  e Yoko Ono, o dove hanno abitato famosi attori, come luoghi significativi del passato americano.

Ma poi mi tornano alla mente le immagini delle sculture e dei dipinti del MoMA , la Statua della Libertà che accoglieva i nostri emigranti con la  promessa di un futuro migliore  e  il museo dell’emigrazione dove venivano inizialmente ospitati ... il desiderio di ritornare a New York si fa più vivo.

 

Il soggiorno successivo a Santo Domingo nell’ospitale e curatissimo Iberostar di Baya Hibe, un “quasi paradiso” di fiori, di verde e di animali acquatici, nel trionfo di palme e di mare color turchese dell’isola di Soana e accompagnati dal ritmo allegro e coinvolgente del merengue o della bachata,  ci ha dato la possibilità di riposarci dopo, le camminate infinite di New York!

 

  • N.Y.1
  • Autore: rosalba
  • Hits: 17
  • Voto: Nessun Voto 
  • Commenti: 0
  • N.Y.6
  • Autore: rosalba
  • Hits: 18
  • Voto: Nessun Voto 
  • Commenti: 0
  • N.Y. 2
  • Autore: rosalba
  • Hits: 17
  • Voto: Nessun Voto 
  • Commenti: 0
  • Descrizione:

    New York e Santo Domingo

  • S.Domingo 3
  • Autore: rosalba
  • Hits: 16
  • Voto: Nessun Voto 
  • Commenti: 0
  • Descrizione:

    New York e Santo Domingo

  • N.Y. 5
  • Autore: rosalba
  • Hits: 16
  • Voto: Nessun Voto 
  • Commenti: 0
  • Descrizione:

    New York e Santo Domingo

  • N.Y. 7
  • Autore: rosalba
  • Hits: 16
  • Voto: Nessun Voto 
  • Commenti: 0
  • Descrizione:

    New York e Santo Domingo

  • S. Domingo 1
  • Autore: rosalba
  • Hits: 14
  • Voto: Nessun Voto 
  • Commenti: 0
  • Descrizione:

    New York e Santo Domingo

  • S. Domingo 2
  • Autore: rosalba
  • Hits: 15
  • Voto: Nessun Voto 
  • Commenti: 0
  • Descrizione:

    New York e Santo Domingo

preventivo1

Cerca

Iscriviti alla nostra newsletter

Riceverai tutte le novità e le offerte sui viaggi....

Racconti di viaggio dei visitatori

  • VENTO E SOLE A FUERTEVENTURA di Marina V.
    Alloggiamo a Corralejo, nell’estrema punta settentrionale, dove la spiaggia è nera per le rocce laviche ma la sabbia bianca ed il mare verdissimo. Di fronte, spettacolari, Lanzarote e l’isolotto de los Lobos. Tanto vento, che inganna e non lascia sentire il bruciore del sole che invece ci scotta come non…
  • Il Viaggio in Messico di Carla F.
    DOPO MESSICO Al ritorno dal Messico i ricordi più profondi e vivi sono quelli che portiamo nella mente e nel cuore: non occorrono immagini ed oggetti per farli rivivere. Sono gli occhi luminosi dei bambini di San Cristobal, è la voce sommessa della bambina di Palenque che  ti invita, in…
  • Viaggio a Cuba di Carla F.
    IL ..TOUR “LA CHIAVE DEL GOLFO” E IL MARE A PLAYA PESQUERO Viaggio effettuato con la collaborazione di Rosalba   Il turista che va a Cuba, naturalmente prima di partire si documenta: la storia, le città, gli usi ed i costumi locali, ecc.. ecc, ma ciò che scopre visitando questa isola…
  • SOGGIORNO AL GRAN MELIA’ PALACIO DE ISORA, TENERIFE di R.P.–
    L’hotel, sitato ad Alcala, Tenerife,  è davvero all’altezza delle aspettative, il servizio eccellente e le camere, soprattutto se si trova posto nella zona “adult only”, garantiscono totale relax. Adult only è  una parte dell’hotel  non per famiglie, con piscina dedicata agli adulti e molto tranquilla. La posizione è splendida, in…
  • NEW YORK SPETTACOLARE, BAIA HIBE UN “QUASI PARADISO” di Giancarlo L.
    A chi mi chiede “Com’ è N.Y., è bella?”  non ho altra parola con cui rispondere, se non “spettacolare”. No, non posso dire che è bella perché i miei criteri estetici in fatto di urbanistica ed etnografia rispondono ad altri parametri. Ma spettacolare sì, perche con questo termine riesco ad…

I paesi che non ci sono più

  • Introduzione
    So che la definizione non è filologicamente esatta: in realtà i paesi che troverete in questa sezione e che ho avuto il privilegio di visitare non sono stati cancellati dalla carta geografica, non hanno cambiato né nome né capitale. Ma sono stati lacerati, feriti, violentati nella loro più intima essenza,…
  • SIRIA
    SIRIA Folgorata Sulla Via di Damasco   E' circa l'1,30 del mattino e dal finestrino dell'aereo vedo le luci di Damasco bucare il deserto. L'avventura è cominciata: due donne sole in Siria con in mano null'altro che un biglietto di andata e ritorno. Per ora Damasco è solo un passaggio, noleggiamo…
  • LIBIA
    LIBIA E’ solo un salto dall’altra parte del Mediterraneo ma è un’avventura in un altro tempo e in un altro spazio. Con un paio di brevi voli e due ore di autobus siamo a Germa, cittadina che fa da porta  all’Acacus. Ospita un minuscolo dolce museo ricco di reperti delle antichissime…
  • C'ERA UNA VOLTA L'IRAQ
    C'ERA UNA VOLTA L'IRAQ IRAQ 6 luglio 1999, ore 15: Rosalba lascia Amman su una vettura 4x4 con due compagni di viaggio e un autista. Missione di lavoro, un lavoro molto diverso da quello che faccio ora e che mi doveva portare a Baghdad. Erano gli anni dell’embargo, l’unica via per arrivare a Baghdad…

Chi è on line

Abbiamo 55 visitatori e nessun utente online